torna ad Attività

Musica e Cultura

Anno Accademico 1998/1999

 

Martedì 10 Novembre 1998

 

SOGNI E CANTI INFINITI

 

Musica e Poesia commemorando

Giacomo Leopardi (1798-1837)

nel bicentenario della nascita

 

Docente: Dott. Padre Vittorino Joannes

 

L’infinito

 

    Sempre caro mi fu quest’ermo colle,

E questa siepe, che da tanta parte

Dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.

Ma sedendo e mirando, interminati

Spazi di là da quella, e sovrumani

Silenzi, e profondissima quiete

Io nel pensier mi fingo; ove, per poco

Il cor non si spaura.

 

- Richard Wagner (1813-1883)

Mormorio della foresta

Dal Siegfrid Atto II

 

                                 E come il vento

Odo stormir tra queste piante, io quello

Infinito silenzio a questa voce

Vo comparando: e mi sovvien l’eterno,

E le morte stagioni, e la presente

E viva, e il suon di lei.

 

- Edvard Grieg (1843-1907)

Morgenstimmung (Voci del mattino) n°1

Dal Peer Gynt

 

                                   Così tra questa

Immensità s’annega il pensier mio:

E il naufragar m’è dolce in questo mare.

 

- Edvard Grieg

Aases Tod (la morte di Aases) n°2

Dal Peer Gynt

 

 

Giovedì 12 Novembre 1998

 

 

Lettura e commento di due somme opere poetiche della letteratura universale,

un commento musicale con opere di autori contemporanei di Giacomo Leopardi:

un viaggio nella intima musica della poesia e nella poesia sonora della musica

 

Alla luna

 

1               O graziosa luna, io mi rammento

2               Che, or volge l’anno, sovra questo colle

3               Io venia pien d’angoscia a rimirarti:

4               E tu pendevi allor su quella selva

5               Siccome or fai, che tutta la rischiari.

 

     Ludwig van Beethoven (1770-1827)

     Sonata N.14 in Do diesis minore Opera 27: Al chiaro di luna

 

6               Ma nebuloso e tremulo dal pianto

7               Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci

8               Il tuo volto apparia, che travagliosa

9               Era mia vita: ed è, né cangia stile,

10           O mia diletta luna. E pur mi giova

11           La ricordanza, e il noverar l’etate

12           Del mio dolore.

 

     Piotr Ilich Ciajkovsky (1840-1891)

     Danza dei cigni al chiaro di luna

     Danza d’amore di Odette e del principe Sigfrido (Pas d’action)

     Dal balletto “Il lago dei cigni” Opera 20 Atto I-II

 

12                                   Oh come grato occorre

13           Nel tempo giovanil, quando ancor lungo

14           La speme e breve ha la memoria il corso,

15           Il rimembrar delle passate cose,

16           Ancor che triste, e che l’affanno duri!

 

     Vincenzo Bellini (1801-1835)

     Casta Diva dall’Opera “Norma” Atto I

     Soprano Maria Callas

     Orchestra e Coro del Teatro alla Scala Direttore Tullio Serafin

     (registrazione dal vivo della famosa messa in scena della Scala di Milano del IX-1960)